oggi pomeriggio

Siracusa, intimidazione a tabaccheria di via Piave: sit in di mobilitazione contro il racket. VIDEO

Siracusa, intimidazione a tabaccheria di via Piave: sit in di mobilitazione contro il racket
L'iniztiva è stata organizzata dall'associazione antiracket del capoluogo e ha visto una grande partecipazione di istituzioni, associazioni di categoria ed esponenti del mondo della politica

Esponenti dell'associazionismo antiracket, commercianti, istituzioni, politici, associazioni di categoria: c'erano proprio tutti oggi pomeriggio in via Piave per partecipare al sit in di solidarietà e mobilitazione a supporto di Alessandro e Francesco Cassarino, i due fratelli, titolari della tabaccheria che il 14 giugno scorso è stata oggetto di un attentato intimidatorio.
E in considerazione del fatto che i due fratelli sono dirigenti storici dell'antiracket siracusano, allora è chiaro che quanto accaduto assume una valenza diversa: "Colpire loro per mandare un messaggio a tutti gli altri".
Ma come hanno detto tutti, a cominciare dal sindaco Francesco Italia: "Siracusa non torna indietro ai tempi bui della paura".
E così oggi il sit in organizzato dall'associazione antiracket di Siracusa per ripetere a tutti: "Alle prime avvisaglie di richieste estorsive, denunciate. Non sarete soli".
Per GUARDARE la DIRETTA da via Piave CLICCA QUI
E nell'ambito delle iniziative di solidarietà a favore della tabaccheria dei fratelli Cassarino, c'è da registrare l'iniziativa della Fondazione Val di Noto e dell’associazione Astrea, nata in memoria di Stefano Biondo: unite hanno dato vita ad un progetto solidale “Buoni Bimbi“. In pratica saranno donati 100 buoni da 10 euro, che i piccoli potranno spendere in materiale scolastico, riviste e snack, proprio presso la tabacchiera Cassarino di via Piave. Il progetto prevede per i bimbi anche un aspetto educativo attraverso l'avvio di attività e laboratori dove si cercherà di trasmettere il rispetto per il prossimo, il senso civico, la legalità.

Categoria: