I settori economici più floridi del momento

Dopo un periodo di inevitabile flessione, i dati economici ci raccontano di un Paese che sta finalmente tornando alla normalità. All’interno di un simile scenario ci sono però dei comparti economici che vanno a velocità doppia rispetto agli altri e che continuano ormai da anni a far registrare una crescita costante in termine di vendite, utili e fatturato.

Videogame e gioco online

 
Quello dei videogame è senza dubbio alcuno uno dei comparti economici che nell’ultimo decennio ha avuto la crescita più inesorabile. Il settore dei videogiochi è stato trainato soprattutto dall’esplosione dei giochi per smartphone, le cui vendite negli ultimi 10 anni sono cresciute del 900% a fronte della crescita dell’intero settore che, invece, nello stesso lasso di tempo è di poco superiore al 10%. Sono diversi i motivi sottesi a questo successo, ma uno dei più significativi è sicuramente riconducibile all’avvento di device sempre più compatti e potenti che non necessitano di una postazione fissa e che per questa ragione possono essere utilizzati ovunque e in ogni momento della giornata. Nello stesso periodo è cresciuto in maniera esponenziale anche il gioco d’azzardo che, soprattutto grazie ai casinò online, ogni anno produce da solo un gettito fiscale di poco inferiore ai 10 miliardi di euro. I casinò online sono quei portali su cui gli appassionati possono intrattenersi con i classici giochi da casinò come poker, blackjack e slot machine e la loro diffusione è tale che sono diversi i siti che mettono a disposizione la propria esperienza e le proprie competenze per recensire e confrontare le offerte delle numerose agenzie presenti sul web.

Il successo dello streaming

 
Sempre legato al mondo dell’intrattenimento, c’è un altro fenomeno che ha letteralmente sconvolto il mercato. Stiamo parlando dello streaming, lì dove per streaming si intendono tutti quei portali e siti che offrono ai propri utenti la possibilità di intrattenersi in diretta oppure on demand con programmi televisivi, serie TV, film e documentari. A fare da apripista all’interno del mercato italiano è stata la statunitense Netflix che nel giro di pochi anni ha conquistato milioni di utenti solo nel nostro Paese che diventano centinaia di milioni a livello mondiale. Il segreto dello streaming risiede nella sua accessibilità da ogni dispositivo e nel fatto che, sempre più spesso, le generazioni più giovani cercano contenuti diversi rispetto a quelli offerti dalle televisioni tradizionali. Ciononostante, anche le emittenti nazionali come RAI e Mediaset hanno messo in piedi la propria piattaforma di streaming e il riscontro da parte degli utenti è stato più che incoraggiante. Basti pensare al successo riscosso su Rai Play dal programma di Valerio Lundini, comico romano che conduce in compagnia di Emanuela Fanelli, uno show surreale il cui successo è stato immediato e improvviso. Ebbene, da più di due mesi “Una pezza di Lundini” viene seguita in diretta da circa 300.000 spettatori, ma le visualizzazioni su Youtube e sulla stessa Rai Play fanno registrare dei dati simili se non superiori.

;

Gli e-commerce spopolano

Un altro settore economico che negli ultimi anni è cresciuto sensibilmente è quello degli e-commerce, ovvero di tutti quei siti online e quei portali su cui produttori e venditori piccoli e grandi mettono in vendita beni e servizi. Grazie anche alla diffusione sempre maggiore dei social network, i costi richiesti per la promozione e la gestione di un e-commerce sono stati drasticamente abbattuti e a giovarne sono stati tutti, dai venditori agli stessi consumatori. È venuto così a crearsi un nuovo modo di intendere il commercio, più diretto rispetto al passato e senza intermediari. Mentre sino a tre anni fa solo grandi colossi come Amazon e Zalando sembravano potersi permettere la vendita online, ora tutti hanno capito quanto importante sia internet per pubblicizzare la propria attività e i dati ci raccontano di un settore che solo in Italia ogni anno riesce a generare un indotto che si avvicina ai 100 miliardi di euro.
 
Il mondo è cambiato a una velocità impressionante e con esso sono cambiate anche le nostre esigenze. Alcuni settori commerciali sono riusciti a sfruttare il vento del cambiamento e la sensazione è che nel prossimo futuro il successo o il fallimento di un determinato mercato passerà inesorabilmente dalla sua capacità di sfruttare appieno il web.