covid

Siracusa, mancano le piastre reagenti per l'analisi dei tamponi: campioni inviati a Palermo e Catania

Siracusa, mancano le piastre reagenti per l'analisi dei tamponi: campioni inviati a Palermo e Catania
repertorio dal web
Numerose le segnalazioni e le lamentele di cittadini che segnalano ritardi nella consegna dell'esito

Tardano ad arrivare in questi ultimi giorni gli esiti dei tamponi molecolari. Tante le segnalazioni di persone che, avendo effettuato il tampone, non hanno ancora ricevuto risposta con tutto quello che ne consegue: ci sono coloro che sono in ansia per capire se la loro positività è confermata e coloro che a fine quarantena vogliono tornare alla normalità.
Il problema, che si è evidenziato proprio qualche giorno fa, da quello che siamo riusciti a sapere, è la mancanza di piastre reagenti nel laboratorio dell'ospedale Umberto I che è deputato a lavorare i tamponi. A livello nazionale sarebbe stata interrotta la fornitura di questi dispositivi. Da qui la necessità dal 31 marzo scorso di inviare i tamponi fuori Siracusa: in parte al Policlinico di Catania e in parte al Centro regionale di qualità di Villa Sofia a Palermo. Una procedura che inevitabilmente allunga i tempi di consegna degli esiti.
In questo momento, infatti, da verifiche effettuate nelle scorse ore, mancherebbero ancora in parte gli esiti di giorno 1 e tutti quelli dei tamponi effettuati da giorno 2 aprile in poi con le conseguenti proteste e lamentele da parte degli utenti.

Categoria: