emergenza covid

Zona rossa in tutta Italia da oggi e fino a Pasquetta. Ecco cosa si può fare

Zona rossa in tutta Italia da oggi e fino a Pasquetta. Ecco cosa si può fare
Nel giorni di festa i controlli sul rispetto delle regole, come da indicazioni del Viminale, saranno intensificati

Da oggi e fino a Pasquetta tutta l'Italia diventa zona rossa: maggiori restrizioni per evitare la diffsione dei contagi che in Sicilia negli ultimi giorni hanno ripreso a galoppare. Sono previste, però, anche alcune deroghe.
Il coprifuoco sarà sempre in vigore dalle 22 alle 5.
Spostamenti
Si deve rimanere nella propria regione, eccezion fatta per motivi di lavoro, salute e urgenza. In questo caso, gli spostamenti vanno giustificati con l'autocertificazione. All'interno della regione ci si può spostare per andare a trovare una sola volta al giorno parenti o amici massimo 2 con minori under 14. È consentito anche spostarsi per raggiungere l'aeroporto in caso di viaggi all'estero.
Sport e attività motoria
Dal 3 al 5 aprile si può passeggiare nei pressi della propria abitazione e si può svolgere attività motoria soltanto individuale all’aperto.
Seconde case
Può andare nelle seconde case solo il nucleo familiare dimostrando di averne titolo prima del 14 gennaio 2021 e purché la casa non sia abitata da altri. Stop alle seconde case, invece, per i Comuni siciliani dove è già in vigore la zona rossa, istituita da ordinanze regionali. Le ordinanze della Regione Siciliana infatti escludono nelle zone rosse qualsiasi spostamento in ingresso e in uscita, tranne che per motivi di urgenza, salute e lavoro.
Pasqua e Pasquetta
È raccomandato, all’interno delle proprie abitazioni, di stare solo con i conviventi e comunque in caso di incontri è consigliato mantenere la mascherina e il distanziamento.
Negozi
I negozi rimarranno aperti solo sabato 3 aprile, quelli consentiti dal codice Ateco. Domenica e lunedì possono rimanere aperti solo farmacie, edicole, tabaccai. I parrucchieri restano chiusi per tutti i tre giorni.
Bar o ristoranti
Chiusi al pubblico ma aperti per l’asporto dalle 5 alle 18 senza restrizioni e dalle 18 alle 22, è vietata ai soggetti che svolgono come attività prevalente quella di bar senza cucina ma è consentita alle enoteche e alle vinerie.
Pic-nic e gite a Pasqua
Vietati pic-nic e pranzi all'aperto perché in zona rossa è vietato uscire dalla propria abitazione se non per "comprovate esigenze".

Categoria: