a "Chi l'ha visto?"

Siracusa, badanti uccisi e sepolti nella villa di Tivoli. Appello dei familiari: "Chi sa, parli". VIDEO

Siracusa, badanti uccisi e sepolti nella villa di Tivoli. Appello dei familiari: "Chi sa, parli"
I genitori e i fratelli di Alessandro e Luigi si dicono convinti che qualcuno fosse a conoscenza di quanto è accaduto in quella villa

Sette anni di depistaggi e bugie hanno impedito di ricostruire immediatamente cosa era successo ad Alessandro Sabatino 40 anni e Luigi Cerreto 23 anni, i due badanti campani, i cui resti sono stati ritrovati mercoledì della scorsa settimana nella villa di Tivoli, a Siracusa. Quella villa dove erano arrivati a marzo del 2014 per assistere un anziano, il padre di Gianpiero Riccioli, accusato del loro omicidio e dell'occultamento dei loro corpi.
Un omicidio maturato a seguito della rivelazione dei maltrattamenti cui Riccioli sottoponeva il padre 80enne. La trasmissione di Rai 3, "Chi l'ha visto?" che ha contribuito in maniera determinante a tenere alta l'attenzione sul caso, nel corso degli anni, ieri sera, dopo la scoperta della scorsa settimana, ieri sera ha proposto un servizio in cui si ripercorrono tutte le tappe della vicenda, tutte le fasi delle indagini dal ritardo con cui sono partite le ricerche, alle dichiarazioni fuovianti rilasciate da Riccioli, dalle testimonianze raccolte dai vicini di casa alle due richieste di archiviazione della Procura di Siracusa, dall'avocazione delle indagini da parte della Procura generale di Catania al ritrovamento dei resti di Alessandro e Luigi sotto un massetto di cemento nella villa degli orrori fino al tentativo di fuga di Giampiero Riccioli, rintracciato a Pachino, in contrada Granelli.
L'uomo, come ha riferito ieri sera, Federica Sciarelli, aveva con sè due parrucche, presumibilmente per non farsi riconoscere e percepiva il reddito di cittadinanza. Oltre al dolore per i familiari di Alessandro e Luigi adesso è il momento di chiedere giustizia. Da qui il loro appello a far venir fuori eventuali complicità: “Chi sa, parli. Non è possibile che il datore di lavoro abbia fatto tutto da solo. Viveva lì con tutta la famiglia”. Per rivedere la puntata CLICCA QUI

Categoria: