guardia di finanza

Catania, confisca beni per 40 milioni al 're degli imballaggi'

Catania, confisca beni per 40 milioni al 're degli imballaggi'
Sigilli sono stati posti a società e imprese, fabbricati, appezzamenti di terreno, un 'auto e un motociclo

Beni per 40 milioni di euro sono stati confiscati dalla guardia di finanza di Catania all'imprenditore Emanuele 'Lele' Greco, che, secondo l'accusa, "tramite l'appoggio delle famiglie mafiose gelesi riconducibili a Cosa Nostra" sarebbe "riuscito a imporsi nel mercato degli imballaggi di cartone". Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Catania su richiesta della locale Dda e su indagini del Gico del nucleo di Polizia economica finanziaria (Pef) delle Fiamme gialle etnee.
Sigilli sono stati posti a sette società e imprese individuali del Ragusano operanti nel settore dell'ortofrutta e del packaging; a 18 fabbricati, tra unità abitative e capannoni; a 16 appezzamenti di terreno in provincia di Ragusa; a un'autovettura e un motociclo.

Categoria: