interrogazione

Palazzolo Acreide, decandenza consigliera Licitra: Cafeo "Si valuti l'invio di ispettori al Comune"

Palazzolo Acreide, decandenza consigliera Licitra: Cafeo "Si valuti l'invio di ispettori al Comune"
Lo chiede all'assessore alle Autonomie locali Grasso e al presidente Musumeci

"Si faccia al più presto chiarezza sulla vicenda della decadenza della consigliera Licitra dal Consiglio Comunale di Palazzolo Acreide".
A chiederlo, attraverso un’interrogazione all’assessore Grasso e al presidente Musumeci, è il deputato regionale di Italia Viva, Giovanni Cafeo. "Se necessario, inviando un’ispezione al Comune di Palazzolo Acreide- scrive - anche in ragione della sussistenza di procedimento penale che interessa potenzialmente gli organi elettivi dello stesso Comune”.
"La causa dell’incompatibilità deriverebbe – ricorda Cafeo - dall’esistenza di un debito per tributi locali da parte della consigliera Licitra nei confronti del Comune, rispetto al quale l’interessata si sarebbe avvalsa del ricorso alla rateizzazione così come previsto dalla legge per tutti i cittadini”.

Categoria: