Carabinieri

Sortino, detenzione di droga e reperti archeologici: denunciato 24enne

Sortino, detenzione di droga e reperti archeologici: denunciato 24enne
Lo stupefacente rinvenuto in un fabbricato in uso al giovane e i reperti in casa

Dovrà rispondere di detenzione e spaccio un 24enne di Sortino accusato anche di impossessamento illecito di beni culturali appartenenti allo stato.
I Carabinieri della Stazione di Sortino in collaborazione con lo Squadrone Eliportato Cacciatori Siciliahanno effettuato una perquisizione domiciliare in un fabbricato in uso al giovane, e in un mobile hanno rinvenuto due contenitori in vetro contenenti 73 grammi di marijuana, tre piante in essicazione della medesima sostanza , un bilancino di precisione e, all’interno dell’intercapedine di un muro, cento euro.
In casa, all’interno di una credenza, sono stati ritrovati dei reperti archeologici illecitamente detenuti: una “coppetta fittile bilanciata” e 9 monete in bronzo di diversa fattura e zecca, riconducibili verosimilmente al periodo greco.
La sostanza stupefacente ed i reperti archeologici sono stati sottoposti a sequestro. Lo stupefacente sarà inviato al Laboratorio analisi delle sostanze stupefacenti per stabilire la qualità e la quantità del principio attivo; il vaso e le monete antiche saranno invece esaminati per accertarne il valore archeologico.

Categoria: