polizia

Avola, lite violenta tra suocero e genero. Scattano le denunce

Avola, lite violenta tra suocero e genero. Scattano le denunce
Esploso pure un colpo di pistola in aria. Alla base del dissidio forti animosità personali radicate da tempo

Dissidi di carattere personale. Questi i motivi che hanno indotto un suocero con il proprio genero a dare vita a una violenta lite per la quale si è reso necessario l'intervento degli agenti del commissariato avolese. I protagonisti - di S. C. di 60 e L. P. di 35 anni - dopo un'accesa lite a suon di insulti e minacce, si sono separati, rientrando ognuno nella propria abitazione (case contigue). Ma poco dopo il genero, armato di un grosso bastone, si è presentato davanti alla casa del suocero, sferrando rabbiosi colpi contro l'uscio per poi rientrare a casa propria. A quel punto il suocero è uscito dalla propria abitazione e, con una pistola legalmente detenuta, ha esploso in aria un colpo a scopo intimidatorio. Gli investigatori del commissariato, dopo aver fatto piena luce sulla vicenda, hanno effettuato una perquisizione nell’abitazione del 60enne ed in un terreno agricolo nella sua disponibilità, trovando un fucile, due pistole e 21 cartucce (solo queste ultime detenute illegalmente). Per entrambi è scattata la denuncia: il genero per porto di oggetti atti ad offendere e minacce aggravate, il suocero per minacce aggravate, esplosioni pericolose in luogo pubblico, detenzione abusiva di munizionamento e omessa custodia di armi.

Categoria: