dibattito

Siracusa, mobilità urbana: Confcommercio sollecita risposte sulle tante criticità

Siracusa, mobilità urbana: Confcommercio sollecita risposte sulle tante criticità
Sul tavolo le piste ciclabili, i lavori di via Crispi e della zona Umbertina

“Lo sviluppo e la crescita di una città moderna passa anche, se non soprattutto, dalla sua capacità di programmare la mobilità urbana da cui scaturisce la qualità di vita dei cittadini”.
Questa la posizione del presidente di Confcommercio Siracusa, Elio Piscitello, che lancia un appello alla città per creare un dibattito sulla mobilità urbana.
“Da tempo stiamo lavorando sulla mobilità – afferma Piscitello - insieme a tanti portatori di interesse. Abbiamo partecipato al bando europeo Uia insieme alla pubblica amministrazione, abbiamo coinvolto università prestigiose, e tra qualche giorno ospiteremo l’università La Sapienza per discutere su come intervenire per la rigenerazione urbana. Abbiamo tanto su cui discutere – sottolinea il numero uno della Confcommercio - ad esempio le piste ciclabili, che per alcune vie si sono integrate nel tessuto urbano-veicolare, in altre andrebbero fatte riflessioni più approfondite a tutela di tutti. Anche la questione di via Crispi e della zona Umbertina, non può essere messa da parte. I commercianti – continua Piscitello - sono in agonia e dobbiamo offrire loro date certe per la consegna dell’opera. Chiediamo - conclude Piscitello - la pianificazione di interventi, ad esempio un giusto indennizzo a causa del mancato incasso in seguito alla chiusura delle strade ed un organigramma condiviso con la ditta che cura i lavori sotto la regia della pubblica amministrazione”.

Categoria: