oggi

Siracusa, Camcom del Sudest: l'Ars approva odg a tutela del territorio

Siracusa, Camcom del Sudest: l'Ars approva odg a tutela del territorio
Il Governo regionale dovrà farsi portavoce a Roma delle istanze della Consulta provinciale

Approvato oggi all’Ars l’Ordine del Giorno che impegna il Governo regionale a portare avanti le istanze delle associazioni di categoria facenti parte della Consulta provinciale di Siracusa riguardanti la rappresentanza e la distribuzione delle risorse tra le varie sedi camerali.
A darne notizia è Giovanni Cafeo, parlamentare regionale di Italia Viva e Segretario della III Commissione Ars Attività Produttive.
“Le richieste della Consulta nascevano da evidenti differenze di trattamento, frutto del D.L. 14 agosto 2020 n. 104, tra enti camerali in via di accorpamento e Camere di Commercio già accorpate, come appunto quelle di Catania, Siracusa e Ragusa – spiega Cafeo – con consistenti vantaggi delle prime proprio a scapito di queste ultime, sia in termini di rappresentanza sia come risorse messe a disposizione”.
“L’impegno che chiediamo al Governo regionale con questo Odg è quello di farsi portavoce a Roma a tutela del nostro territorio – conclude Cafeo – chiedendo la modifica della norma in oggetto al fine di ripristinare l’equità di trattamento tra tutti gli enti camerali italiani”.

Soddisfazione viene espressa dalla Consulta Provinciale delle Associazioni di Categoria per tramite del presidente, Enzo Rindinella: "Il primo risultato è stato conseguito. Il percorso è appena partito, ma l'attenzione che i deputati regionali siracusani Giovanni Cafeo (Segretario della commissione) e Rossana Cannata (componente) avevano assicurato in tempi rapidi ha dato i suoi frutti. Il percorso, comune e trasversale - aggiunge - mira ad evitare che le Camere di Commercio come quella del Sud Est sia penalizzata rispetto a quelle non ancora accorpate. L'obiettivo finale è però quello di una rivisitazione anche di altri aspetti. Tra le nostre richieste, quella di scorporare le Camere di Commercio delle Città Metropolitane da quelle più piccole, che ne vengono, altrimenti "inghiottite". Il ripristino del principio di equità dovrà adesso essere condotto a Roma dai nostri deputati, tutti concordi, come assicurato durante l'incontro di Siracusa, a lavorare in difesa delle nostre imprese".

Categoria: