l'intervento

Siracusa, il Dup varato dalla giunta: Salvo Baio "Più che un documento programmatico, è un libro dei sogni"

Siracusa, il Dup varato dalla giunta: Salvo Baio "Più che un documento programmatico, è un libro dei sogni"
Le perplessità dell'esponente del Partito Democratico riguardano le risorse, i tempi e il personale con cui realizzare i progetti annunciati

La Siracusa del futuro disegnata nel Dup varato dalla giunta Italia. Sul documento di progettazione riceviamo e pubblichiamo l'intervento di Salvo Baio del Partito Democratico di Siracusa, che lo boccia senza esitazioni :
"Tempo tre anni e Siracusa sarà la più bella, pulcherrima diceva Cicerone, tra le città. Parola dell'amministrazione Italia la cui ricetta per la bellezza è dettagliatamente descritta nel documento unico di programmazione triennale (Dup) oggetto in questi giorni di confronto tra i partiti e i movimenti che sostengono la nuova giunta.
In realtà più che un documento programmatico è un libro dei sogni che descrive una città futura in grado di armonizzare antico e moderno, tutela ambientale e sviluppo, tradizione e innovazione. Un nuovo Rinascimento all'insegna della Cultura, del New Deal verde, della Solidarietà, della Riqualificazione sociale e culturale di aree degradate come la Mazzarona e via elencando.
Il premio creatività spetta all'assessore alla Cultura, che ha elaborato un progetto extralarge i cui pilastri sono: a) una città Universitaria con (non precisati) nuovi corsi di laurea, partenariati con università italiane e straniere, Summer School e master; b) un "Centro di Ricerca sul patrimonio archeologico sottomarino e sulla storia marittima del Mediterraneo antico"; c) il Teatro comunale, la cui ristrutturazione è durata una vita e la cui riapertura è sempre un'incognita, destinato a diventare centro di produzione culturale di eccellenza; d) l' ex Convento di San Francesco che ospiterà il Palazzo del teatro classico; e) spazi teatrali nei quartieri popolari; f) la rigenerazione della tonnara di Santa Panagia; g) Ortigia film festival, Palio del mare, Feste Archimedee, Feste patronali, Premio Vittorini. Infine il colpo d'ala: sarà valutata la partecipazione di Siracusa al concorso per la capitale italiana della cultura. Auguri.
Il Dup immagina la nuova Siracusa come una "Città dei bambini" per i quali si propone di realizzare luoghi di svago, di aggregazione (parchi, giardini pubblici, piazze), una Rassegna di Teatro e tante altre cose. In particolare si prevede di costruire nuovi asili nido fino a triplicare i sette attualmente esistenti di cui fruiscono 376 bambini, con un'offerta rispetto al fabbisogno dell'11 per cento. Nell'arco del mandato, cioè entro i prossimi tre anni, dovremmo avere 21 asili comunali, per la gioia delle mamme e dei papà.
La nuova Siracusa, nelle intenzioni della giunta Italia, sarà una Città dipinta di Verde con piste ciclabili, percorsi storico naturalistici, aree ricreative con campi di bocce per gli anziani, alberi dappertutto, rifiuti zero, riduzione dell'inquinamento dell'area e acustico, grazie ai "nuovi polmoni verdi".
Il Dup prevede l'efficientamento degli edifici scolastici, il loro adeguamento sismico, la ristrutturazione del plesso scolastico di via di Villa Ortisi e la realizzazione in contrada Isola di un nuovo plesso scolastico con annesse aree destinate a servizi.
Una buona notizia per quelli che imprecano per le buche nelle strade: sarà ottimizzata la rete stradale e saranno riqualificate le principali strade della città, come viale Tica, viale Tisia, via Pitia, piazza Euripide, via Piave e la zona dello sbarcadero, via Crispi, piazzale Marconi, eccetera. Nel frattempo si potrebbe dare una mano di pittura alle strisce pedonali?

Disarmante ma realistico il programma dell''assessore all'Urbanistica il quale candidamente dichiara che per redigere una max variante al Piano regolatore generale, bisogna accantonare 250 mila euro all'anno per tre anni e successivamente fare una gara d'appalto rivolta agli studi professionali. Campa cavallo.
Per il Piano regolatore del porto, bisogna mettere da parte 100 mila euro all'anno per due anni. Stessa cosa per la variante al Piano particolare di Ortigia. Come dire che se ne occuperà la prossima amministrazione.
Il Dup è una miniera di buone intenzioni tra cui il diritto alla casa, la creazione di un "Osservatorio permanente dei Bisogni, delle Povertà e delle Risorse", digitalizzazione degli uffici comunali, mobilità sostenibile, dialogo interculturale.
Uno sfizioso amarcord per quelli di una certa età è il previsto collegamento via mare dalla Borgata ad Ortigia e viceversa.
Al bravo assessore allo Sport vorrei far notare che nel suo ricco programma per le politiche sportive non è mai citata una parolina: Cittadella dello Sport, il più importante complesso impiantistico del Mezzogiorno. Forse perché potrebbe ricordare al sindaco che nelle casse comunali mancano oltre 650 mila euro per omesso versamento del gestore di somme dovute?
Con quali risorse, entro quali tempi, con quale personale, l'amministrazione Italia pensa di realizzare l'ambizioso programma?"

Categoria: