report Arpa

Priolo, miasmi del 30 e 31 agosto: idrocarburi non metanici e benzene oltre i valori di riferimento

Priolo, miasmi del 30 e 31 agosto: idrocarburi non metanici e benzene oltre i valori di rifferimento
Sono pervenute, tramite Nose, 88 segnalazioni dall’Aerca di Siracusa, di cui 79 dalla sola città di Priolo, ma le segnalazioni sono proseguite per tutta la giornata del 31 agosto anche da Melilli, Augusta e Siracusa

Arrivano i dati e il report di Arpa Sicilia sull'episodio di molestie olfattive che si è verificato nella notte tra il 30 e 31 agosto scorsi nel quadrilatero industriale siracusano e che ha visto il suo picco a Priolo.
Sono state 88 le segnalazioni arrivate, tramite Nose, dall’Aerca di Siracusa, di cui 79 dalla sola città di Priolo, altre 5 sono arrivate da Melilli, 3 da Siracusa e 1 da Augusta. I malesseri maggiormente percepiti sono stati: difficoltà di respiro, mal di testa, bruciore e irritazione alla gola.
Inoltre, dalle 4 del 31 agosto fino a circa mezzanotte le segnalazioni a Nose si sono susseguite da tutto il comprensorio dell’Aerca, arrivando a 64 di cui 44 da Priolo, 9 da Melilli, 6 da Siracusa e 5 da Augusta.
Sono stati rilevati valori di concentrazione di Idrocarburi non metanici superiori 15 volte il valore di riferimento tra la notte del 30 agosto e la mattinata del 31 agosto. Situazione analoga si è riscontrata nella stessa cittadina e ad Augusta per i valori di benzene.
L’analisi della direzione dei venti osservati e delle retrotraiettorie fornite in via sperimentale dal sistema Nose, ha suggerito che la possibile sorgente delle molestie olfattive può essere localizzata nell’area industriale posta a nord e nord ovest di Priolo.

Categoria: