mobilità

Siracusa, corsia ciclabile in viale Teracati: valanga di critiche per il restringimento della carreggiata

Siracusa, corsia ciclabile in viale Teracati: valanga di critiche per il restringimento della carreggiata
foto da facebook
Sui social valutazione totalmente negativa: "Questa soluzione - sostengono tutti - creerà non pochi problemi in caso di emergenza"

Le corsie ciclabili a Siracusa: gioie e dolori, anzi più dolori.
All'inizio è stato contestato il tipo di realizzazione che, non separandole in modo netto con cordolo e quant'altro dalla strada vera e propria, non consentiva un'adeguata sicurezza dei fruitori dei mezzi a due ruote. Sono state prese le adeguate contromisure e le polemiche si sono placate.
Poi le critiche hanno riguardato la vernice utilizzata: " Si sbiadirà presto" - è stato detto.
Adesso il problema riguarda la mobilità vera e propria: se in viale Santa Panagia le carreggiate sono ampie e praticamente le corsie ciclabili non alterano minimamente la circolazione veicolare, così non sarà in viale Teracati, dove la strada diventerà a tutti gli effetti ad una sola corsia, delimitata da un lato dai parcheggi e dall'altra dallo spartitraffico, dunque senza possibilità alcuna di avere altro spazio.
Non appena sono state tracciate le strisce della corsia e quella dei parcheggi, sui social si è scatenata la polemica rovente: "Cosa succederà in caso di emergenza? Come farà a passare un'ambulanza o un mezzo dei vigili del fuoco?".
"Una strada a così alta densità di traffico - hanno aggiunto altri - non può essere ristretta ad una sola corsia".
La palla passa adesso all'amministrazione comunale.

Categoria: