sbarchi

Noto, chiude la struttura di Testa dell'Acqua: trasferito anche l'ultimo migrante

Noto, chiude la struttura di Testa dell'Acqua: trasferito anche l'ultimo migrante
Nella foto un momento dello sbarco dei 43 migranti
Dagli inizi di luglio il centro ha ospitato il gruppo dei 43 sbarcati ad Augusta, 8 dei quali erano risultati positivi al covid 19

La struttura di Testa dell'Acqua, nel territorio di Noto, chiude i battenti. Ieri è stato trasferito l'ultimo ospite del gruppo dei 43 migranti che agli inizi di luglio era arrivato al Porto di Augusta, 8 dei quali, poi erano risultati positivi al Covid 19. A darne notizia è il sindaco, Corrado Bonfanti.
Tante le polemiche che erano scaturite da quell'operazione: i tamponi effettuati a terra invece che sull'imbarcazione e la decisione di trasferire tutti nella struttura di Noto invece che su una nave-quarantena. Il caso arrivò sulle pagine di cronaca nazionale con il rischio che, di rimbalzo, Noto, in un momento di grandi sforzi per rilanciare il turismo, potesse subire gravi danni.
"Mano mano si sono effettuati i trasferimenti in altri centri - riferisce il primo cittadino - cominciando con i 35 non contagiati; a seguire i sette nel frattempo diventati negativi ed ieri con la partenza dell’ultimo immigrato si chiudono definitivamente i battenti della struttura.
Ancora una volta Noto e la sua comunità - conclude orgoglioso Bonfanti - si sono dimostrati all’altezza del difficile ruolo assegnato in fase di emergenza".

Categoria: