guardia di finanza

Siracusa, abbandono di rifiuti sulla Sp 14: 24 denunce e 162 sanzioni

Siracusa, abbandono di rifiuti sulla Sp 14: 24 denunciati e 162 sanzionati per 170 mila euro
Oltre a privati cittadini, individuate anche diverse aziende del circondario responsabili di abbandono di rifiuti speciali

I responsabili dell'abbandono indiscriminato di rifiuti sulla Sp 14, la strada che collega Siracusa a Canicattini Bagni, nel mirino della Guardia di finanza che ha condotto, con la guida della Procura del capoluogo, l'operazione Trash.
L’indagine in materia ambientale prende le mosse dalla segnalazione di un cittadino che ha denunciato l’abbandono di una montagna di rifiuti in contrada Serramendola, sia di giorno che di notte.
Determinanti sono state le immagini di una telecamera di video - sorveglianza installata sul posto.
Dalla visione dei filmati, è stato riscontrato l’abbandono di ingenti quantità di rifiuti speciali da parte di diverse aziende del circondario. I responsabili sono stati pertanto denunciati.
Numerosi anche i i privati cittadini, individuati attraverso le targhe delle auto e che hanno ammesso, secondo quanto riferito dai militari delle Fiamme gialle, le loro responsabilità.
Per loro sono scattate le sanzioni amministrative previste dallo stesso Testo Unico, che variano da un minimo di 300 fino a 3.000 euro nei casi più gravi.
Complessivamente sono state 24 le persone denunciate e 162 coloro che sono stati sanzionati per circa 170 mila euro.
L’operazione “Trash” si inserisce nel più ampio quadro delle attività dedicate dalle Fiamme Gialle al settore dei rifiuti, nel cui ambito sono state recentemente condotte le operazioni “Black Trash” e “Gold Trash”, a seguito delle quali sono emerse responsabilità di natura economico finanziaria, lavoristica e corruzione.

Categoria:




Pubblicità