inchiesta muddica

Melilli, ritorno ai domiciliari per il sindaco Carta: La Ferla "Si dimetta"

Melilli, ritorno ai domiciliari per il sindaco Carta: La Ferla "Si dimetta"
La richiesta arriva all’indomani della decisione della Corte di Cassazione

“Dimissioni. Immediate e irrevocabili”. A chiederle al sindaco di Melilli, Giuseppe Carta è Fabio La Ferla, presidente dell’Organizzazione Siciliana Ambientale – Generazione Futura a tutela dei diritti umani e politici.
La richiesta arriva all’indomani della decisione della Corte di Cassazione che ha disposto nuovamente gli arresti domiciliari per Carta, coinvolto, un anno e mezzo fa, nell’inchiesta “Muddica”.
"Il rispetto delle regole- commenta La Ferla, primo dei non eletti al consiglio comunale - è fondamentale per chi vuole amministrare una città".
La Fela, intanto, rende nota il prosieguo della collaborazione con Salvo Vaiasicca e al gruppo politico e sociale Melilli riparti.

Categoria: