riconoscimento

Siracusa, 5 abbonamenti sostenitori donati dall'Inda al personale sanitario

Siracusa, 5 abbonamenti sostenitori donati dall'Inda al personale sanitario
Per coloro che sono stati impegnati in prima linea durante l'emergenza covid

L’Associazione Amici dell’INDA ha donato all’Asp di Siracusa 5 abbonamenti sostenitori destinati al personale sanitario impegnato in prima linea durante l'emergenza Covid 19.
L’Associazione ha aderito all’iniziativa “Mecenate 2020” promossa dalla Fondazione. Gli abbonamenti donati, che corrispondono a 40 ingressi, consentiranno al personale sanitario di assistere gratuitamente agli spettacoli della rassegna "INDA 2020. Per voci sole" a partire dallo spettacolo di Nicola Piovani la cui prima è prevista per venerdì 10 luglio.
A consegnare gli abbonamenti al direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra sono stati il consigliere delegato della Fondazione Inda Marina Valensise e il presidente dell’Associazione Amici dell’Inda Pucci Piccione. Alla cerimonia hanno partecipato inoltre il tesoriere dell’Associazione Amici dell’Inda Angelo Annino, i direttori sanitario e amministrativo dell’Azienda Anselmo Madeddu e Salvatore Iacolino, il direttore sanitario dell’ospedale Umberto I di Siracusa Rosario Di Lorenzo e il direttore del reparto Malattie infettive Antonina Franco.

"E’ con enorme piacere e soddisfazione - afferma il direttore generale Ficarra - che accettiamo la vostra iniziativa che si associa ad un’altra di cultura e di spettacolo avvenuta pochi giorni fa quando il nostro ospedale di Siracusa è stato scelto insieme ad un altro della Sicilia per un concerto di beneficenza tenuto dagli Stadio dall’ospedale Sant’Orsola di Bologna”.
Il consigliere delegato della Fondazione Inda Marina Valensise ha sottolineato come l’idea di Mecenate 2020 sia un ritorno alle origini delle rappresentazioni classiche a Siracusa. “Si tratta di un progetto – ha dichiarato – che consentirà, attraverso le donazioni degli imprenditori che stanno aderendo, di premiare le categorie più colpite dall’emergenza coronavirus ed in questo caso a premiare gli operatori sanitari che hanno fronteggiato in prima linea la pandemia. E per questa ragione ringraziamo l’associazione Amici dell’Inda che si è mobilitata aderendo alla nostra iniziativa”.

Categoria:




Pubblicità