guardia costiera

Augusta, sequestrati 20 chili di pescato privo di tracciabilità

Augusta, sequestrati 20 chili di pescato privo di tracciabilità
Il titolare della pescheria è stato sanzionato per 1.500 euro

Venti chili di pescato, tra alici, sauri, luvari, dentici, aiole, seppie e scorfani, sono stati sequestrati questa mattina in una pescheria di Augusta da militari Capitaneria di Porto-Guardia Costiera. Il pesce, già esposto sul bancone per la vendita, è risultato privo della necessaria documentazione riguardante la tracciabilità, e che ne attestasse la provenienza.
Al responsabile dell’esercizio commerciale è stata elevata una sanzione di 1.500 euro, mentre il prodotto ittico, giudicato edibile da parte del Medico del Servizio Veterinario competente, è stato donato in beneficienza ad un ente che avrà cura di distribuirlo a famiglie meno abbienti.

Categoria:




Pubblicità