sulla fanpage

Siracusa Pride 2020, primo incontro online

Siracusa Pride 2020, primo incontro online
Si parlerà di terapie riparative o di conversione e della petizione lanciata dal movimento politico “Possibile Lgbti+”

“Terapie riparative o di conversione. Adesso basta”. E’questo il titolo e il tema del primo di una serie di incontri on line, organizzati e promossi dalle associazioni che insieme ad Arcigay e Stonewall Siacusa, coorganizzano e copromuovono il “Siracusa Pride 2020”.
Sarà illustrata la petizione lanciata dal movimento politico “Possibile Lgbti+” e sottoscritta da quasi 8 mila persone e da tantissime associazioni tra le quali Arcigay Siracusa e Stonewall.
Oggi, 29 giugno alle 22, sarà il portavoce di “Possibile Lgbti+”, Gianmarco Capogna a parlarne in diretta Facebook sulla fanpage “Siracusa Pride”, insieme allo psicologo Andrea Malpasso, alla presidente di Arcigay Siracusa, Lucia Scala, al presidente di Stonewall, Alessandro Bottaro e alle giornaliste Nadia Germano e Alessia Zeferino.

Categoria:




Pubblicità