guardia di finanza

Nell'Ennese, 18 furbetti del cartellino: per 5 obbligo di firma

Nell'Ennese, 18 furbetti del cartellino: per 5 obbligo di firma
Sono accusati a vario titolo di truffa aggravata, peculato e irregolare attestazione delle prestazioni lavorative

Ordinanza di custodia personale nei confronti di 18 persone, tra dipendenti del Comune di Piazza Armerina e personale inquadrato all'interno dei cantieri di servizio, ipotizzando, a vario titolo, i reati di truffa aggravata, peculato e irregolare attestazione delle prestazioni lavorative.
Sono accusati di essersi assentati dal lavoro senza giustificazione, pur risultando presenti. In particolare, il giovedì di ogni settimana in occasione del mercato settimanale.
Il provvedimento, notificato dalla Guardia di finanza, dispone la sospensione dai pubblici uffici per sei mesi per 13 persone e l'obbligo di firma per le altre. Durante le indagini sono state usate telecamere nascoste in vari sedi comunali, oltre a pedinamenti e accertamenti su ordini di servizio e presenze. Denunciate alla fine in tutto 69 persone: 54 dipendenti del Comune di Piazza Armeria, su 164 che lavorano per l'Ente, e 14 impiegati nei cantieri di servizi.

Categoria:




Pubblicità