Carabinieri e 118

Avola, giovane accusa un malore ai laghetti di Cavagrande

Avola, giovane accusa un malore ai laghetti di Cavagrande
Riportato su da un militare dell'Arma e da un operatore del 118 che poi ha provveduto al suo trasferimento all'ospedale Di Maria

Intervento di soccorso nel pomeriggio di ieri all'interno della Riserva di Cavagrande: un gruppo di giovani provenienti dalla provincia di Catania si tuffa nelle acque gelide dei laghetti, ma uno di loro accusa un malore.
Inutili i tentativi di accompagnarlo nella risalita lungo il costone. Il giovane è rimasto bloccato sul posto lamentando forti dolori addominali e malessere diffuso. Uno degli amici, raggiunta l’area di parcheggio, ha chiesto aiuto ad un’autoradio dei Carabinieri della Stazione di Avola.
I militari hanno immediatamente richiesto l’intervento del 118 che ha inviato sul posto un’ambulanza con medico a bordo e ha fatto alzare in volo un elicottero dei Vigili del Fuoco proveniente dall’aeroporto Fontanarossa di Catania.
La fitta vegetazione rendeva difficile l’individuazione del giovane dall’alto: uno dei militari e un soccorritore del 118, allora, hanno raggiunto a piedi il giovane e lo hanno accompagnato lungo la risalita del costone.
Da qui il trasferimento all’ospedale Di Maria di Avola dove il malcapitato è stato assistito.

Categoria: