Tribunale di Catania

Avola, scarcerato per l'emergenza covid: adesso torna in cella

Si tratta di Paolo Zuppardo: deve scontare la pena residua di un anno e mezzo per estorsione continuata aggravata dal metodo mafioso

Il pregiudicato avolese Paolo Zuppardo, 44 anni, torna in cella dopo essere stato scarcerato e posto ai domiciliari a seguito dell'emergenza covid.
L'uomo è stato arrestato dai Carabinieri in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Catania.
L’uomo, responsabile del reato di estorsione continuata commessa in Avola con l’aggravante del metodo mafioso almeno fino al 2017, dovrà scontare una pena residua di quasi un anno e mezzo di reclusione. L'uomo è stato ristretto a Cavadonna.

Categoria: