sanità

Reparto di oncologia al Di Maria di Avola, nei prossimi giorni assistenza garantita anche ai pazienti non acuti

 Reparto di oncologia al Di Maria di Avola, nei prossimi giorni assistenza garantita anche ai pazienti non acuti
Si sta studiando l'organizzazione dell'accesso agli ambulatori per evitare possibili e pericolosi assembramenti

E' partito, con grande attenzione e a piccoli passi, il ritorno alla normalità per le attività sanitarie sospese a seguito dell'emergenza covid.
Su questo fronte si sta lavorando, proprio in questi giorni anche per gli ambulatori di oncologia all'ospedale Di Maria di Avola, dove il reparto diretto dal dottore Paolo Tralongo, è stato trasferito in piena emergenza coronavirus e dove si trova ancora.
L'assistenza ai pazienti acuti non è mai stata interrotta e adesso si sta lavorando per tornare ad assistere anche i pazienti programmati sempre rigorosamente in osservanza delle misure di sicurezza per evitare nuovi contagi. Una circolare con tutte le indicazioni e le procedure da seguire è stata inviata dall'assessorato regionale alla Salute a tutte le strutture interessate.
Ecco allora che si sta studiando l'organizzazione dell'accesso ai locali degli ambulatori per evitare possibili e pericolosi assembramenti.
"Il ritorno alla normalità - evidenzia il direttore Tralongo - è una responsabilità di tutti: di chi organizza e stabilisce le misure ma anche di chi h l'onore di rispettarle".

Categoria: