fase 2

Siracusa, per i pubblici esercizi la Cna lancia il progetto "A cielo aperto"

Siracusa, per i pubblici esercizi la Cna lancia il progetto "A cielo aperto"
Per ridurre l’impatto delle restrizioni previste favorendo la ripresa

Far coesistere un’adeguata/utile platea di clienti con le condizioni di sicurezza dettate dall’emergenza covid-19. Questo l'obiettivo che si propone la Cna che lancia il progetto "A cielo aperto", ideato da Sebastiano Terranova, responsabile dell’area formazione, proposto ai sindaci della provincia di Siracusa.

"Con la complicità della bella stagione - si legge nella nota - si potrebbe permettere a tutte le attività commerciali che lo volessero fare, di trasferire, nel rispetto delle normative vigenti per ciascun settore, all’esterno su suolo pubblico e nelle immediate vicinanze delle proprie attività l’esposizione e/o la vendita dei propri prodotti per garantire il rispetto delle disposizioni. Il tutto attraverso un regolamento ad hoc che definisca gli aspetti estetici e le dimensioni. Si renderà necessario adeguare/modificare i regolamenti comunali, ridurre la presenza di automobili e del numero di parcheggi.
Il Comune dovrebbe rendere gratuito l’utilizzo del suolo pubblico da parte di tutti i commercianti e artigiani che aderiranno al progetto".

“Si tratta di una proposta di assoluto buon senso – afferma Innocenzo Russo presidente di Cna Siracusa – e rappresenta un modello da condividere per ridurre al minimo l’impatto delle restrizioni previste favorendo una ripresa in grado di limitare anche il peso psicologico delle limitazioni nello shopping e nella fruizione dei pubblici esercizi del territorio”.

Al fine di generare proposte adeguate la confederazione ha chiesto la collaborazione all’ordine degli architetti di Siracusa.

Categoria:



Pubblicità