camorra

Napoli, la Dia confisca beni per 100 milioni a imprenditore

Napoli, la Dia confisca beni per 100 milioni a imprenditore
E' ritenuto contiguo a clan dei Casalesi

La Dia di Napoli ha confiscato definitivamenti beni per 100 milioni di euro a Alfonso Letizia, imprenditore ritenuto contiguo al clan camorristico dei "Casalesi".Letizia era riferimento della famiglia "Schiavone". Metteva a disposizione dell'organizzazione impianti di produzione del calcestruzzo e strutture societarie in cambio dell'ingresso nel cartello delle aziende che il clan imponeva sui cantieri. Confiscate 6 aziende, 70 immobili tra terreni e fabbricati, 28 tra auto e motoveicoli, e molti rapporti finanziari.

Categoria:




Pubblicità