Carabinieri

Operazione antidroga a Catania, tre arresti anche in provincia di Siracusa

Operazione antidroga a Catania, tre arresti anche in provincia di Siracusa
In carcere i fratelli Fabio e Maurizio De Simone, di 45 e 47 anni di Priolo, che attraverso il gruppo sgominato oggi, rifornivano di droga la provincia aretusea

Ci sono anche due siracusani, per l'esattezza due priolesi, tra 38 arrestati dai Carabinieri del comando provinciale di Catania, indagati, a vario titolo, per associazione mafiosa, traffico spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi, trasferimento fraudolento di valori ed estorsione. Tredici le persone finite in carcere, 22 quelle poste agli arresti domiciliari. Trenta quelle sottoposte all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. I due siracusani sono i fratelli Fabio e Maurizio De Simone, di 45 e 47 anni che attraverso il gruppo Mazzaglia rifornivano di droga la provincia di Siracusa. per loro trasferimento in carcere. Domiciliari, invece per Massimo Calafiore, 52 anni, nato a Locri e residente a Solarino.
L'inchiesta della Direzione distrettuale antimafia ha fatto luce sulle dinamiche criminali interne a gruppo Mazzaglia operante nell'hinterland etneo, evidenziando il ruolo preminente di due indagati indicati come personaggi di prim'ordine della 'famiglia' di Cosa Nostra Santapaola-Ercolano. Gli arresti sono stati eseguiti tra Catania, Siracusa e Palermo. Le indagini sono state coordinate dalla Procura distrettuale di Catania.

Categoria:




Pubblicità