la riapertura

Siracusa, torna a rivivere parte della sede storica del Gargallo

Siracusa, torna a rivivere parte della sede storica del Gargallo
Si tratta dell'ampio cortile e di due sale al piano terra, ritenute la parte più nobile dell'intero edificio

Dopo due decenni di abbandono, con tanto di esposto in Procura, una parte della sede storica del Liceo classico, Tommaso Gargallo, viene restituita alla città. Si tratta dell'ampio cortile e di due sale al piano terra, ritenute la parte più nobile dell'intero edificio: risalgono al '600 e l'operazione di rigenerazione con l'eliminazione della superfetazione in cartongesso, ha consentito di portare alla luce delle splendide volte.
E' stato necessario per il Comune tornare proprietario dell'immobile per gestire il nuovo corso di rinascita di un luogo dell’anima della cultura classica, che vedrà anche la collaborazione dell'Inda.
L'edificio è parte fondante della storia della città fin dal 1650, quando nacque come sede dell’oratorio della congregazione dei Filippini, e sin dall’epoca della sua costruzione è stato adibito a luogo di istruzione. Qui ha avuto sede l’istituzione scolastica più antica di Siracusa, il Liceo classico “Tommaso Gargallo”: il ginnasio fu istituito subito dopo l’Unità d’Italia nel 1861. Nel 1865 ottenne la sede in via Gargallo 19, nel cuore di Ortigia, e l’intitolazione a Tommaso Gargallo, insigne letterato e uomo politico siracusano. Da allora il “Gargallo” è sempre stato un’istituzione che ha vivificato la cultura cittadina, e non solo. Lo hanno vissuto, come docenti e come alunni, illustri personaggi della storia politica ed intellettuale, locale e nazionale. Questo, peraltro, è il luogo da dove partì l'idea della creazione di una rassegna di spettacoli classici che ancor oggi si tiene ogni anno e da più di cento anni al Teatro Greco.
Questa mattina, alla presenza di tanti emozionati ex gargallini, il sindaco Francesco Italia, l'assessore alla Cultura, Fabio Granata, e l'attuale preside del Liceo classico Gargallo, Maria Grazia Ficara hanno suggellato questo nuovo inizio.
Estremamente soddisfatto anche il capo delegazione del Fai di Siracusa, Sergio Cilea che nel 2015 era riuscito a riaprire il Gargallo in occasione delle giornate Fai di primavera.
Per celebrare il momento in chiusura l'esibizione di un quartetto d’archi di ragazzi del Gargallo e una performance teatrale.

Categoria:




Pubblicità