ars

Palermo, esercizio provvisorio: Cafeo: "Il vero confronto sarà in sede di approvazione del bilancio"

Palermo, esercizio provvisorio: Cafeo: "Il vero confronto sarà in sede di approvazione del bilancio"
"La fase di esercizio provvisorio servirà esclusivamente a sanare l’ordinaria amministrazione" - dice Cafeo

"L’ambito di intervento sulle somme previste durante l’esercizio provvisorio è strettissimo". Parla così Giovanni Cafeo, Segretario della III Commissione ARS Attività Produttive, garantendo forte attenzione per il territorio siracusano in sede di approvazione del bilancio regionale.

“Rimangono azzerati, come evidenziato da una nota del Dirigente Generale del dipartimento del Lavoro – continua Cafeo – il capitolo “Arma dei Carabinieri” pari a 300 mila euro di spettanze arretrate, quello dedicato ai “Pip ex emergenza Palermo” per oltre 460 mila euro, quelli degli “ASU” per quasi 800 mila euro, quello per il “Reddito Minimo di Inserimento” di 870 mila euro e quello per la “fuoriuscita cantieri di servizi RMI” per circa 65 mila euro, interventi specificati nel dettaglio alla V Commissione dei quali si dovrà prendere atto in questo esercizio provvisorio”.

“In sostanza dunque, la fase di esercizio provvisorio servirà esclusivamente a sanare l’ordinaria amministrazione – conclude Cafeo – mentre al momento di discutere il bilancio della Regione, nel corso dei lavori d'aula oltre a chiedere conto al Governo di come intende affrontare i disagi creati a migliaia di persone per le somme mancanti, come sempre saremo in prima linea per il giusto riconoscimento delle nostre eccellenze, a cominciare dall’Inda, e delle nostre emergenze, mi riferisco ad esempio al Libero Consorzio di Siracusa”.

Categoria:



Pubblicità