bilancio attività

Siracusa capitale della cultura 2033: la sfida per la città secondo Cafeo

Siracusa capitale della cultura 2033: la sfida per la città secondo Giovanni Cafeo
Il parlamentare regionale, analizzando l'attuale situazione amministrativa, auspica un nuovo modo da fare politica che punti sul coinvolgimento della società civile

Non una conta di disegni di legge e interrogazioni, ma un excursus sui risultati raggiunti con un'idea precisa sugli obiettivi su cui lavorare da quest'anno in poi.
Esordisce così il parlamentare regionale di Italia Viva, Giovanni Cafeo, durante la conferenza stampa di bilancio dell'attività svolta nel 2019, "un anno - ha aggiunto - pieno di problemi e di emergenze".

Una parte importante della sua riflessione è stata dedicata all'analisi dell'attuale situazione amministrativa a Siracusa: "Bisogna ripensare la città con azioni concrete per una precisa idea di sviluppo. Oggi non va tutto bene - aggiunge - e pur riconoscendo i tanti limiti di questa amministrazione, dobbiamo liberarci dal passato e pensare ad un modo nuovo di fare politica, coinvolgendo tutti. La preoccupazione maggiore - prosegue - è per alcuni settori come quello della cultura, dove, a prescindere dalle poche risorse disponibili, sono stati fatti tanti errori".
Da qui la proposta di candidare Siracusa a capitale europea della cultura 2033, partorita durante l’ultimo appuntamento del progetto ReStart, dedicato a “Siracusa hub del Mediterraneo”: "Sia la città ad accettare la sfida e la politica - ammonisce - non faccia di questo obiettivo solo una medaglia da intestarsi".

Nella lista del lavoro fatto trova spazio la vicenda Ias, "con l’approvazione di un mio emendamento al collegato - spiega Cafeo - sulla gestione degli impianti di acquedotto, fognatura e depurazione, la legge sulla riforma della Formazione Professionale, l’Istituzione dell’Ufficio del Garante per i Disabili, la legge sui Marina Resort, quella sul Diritto allo Studio e la legge sulle Politiche Giovanili, senza dimenticare i Ddl già presentati su Economia Circolare, la riforma del Ciapi e lo Sportello Unico della Famiglia". Sul fronte di interpellanze e interrogazioni il parlamentare riporta quelle riguardanti la manutenzione di strade e istituti scolastici, la rete ospedaliera e il Nuovo Ospedale di Siracusa, la proposta di istituzione di una Commissione d’Inchiesta sulle Bonifiche e gli interventi sul fronte delle emergenze, come quella che ha riguardato Riserva Orientata Saline di Priolo Gargallo.

Sul fronte strettamente politico c'è da registrare il passaggio a Italia Viva: “Un passaggio - ha sottolineato Cafeo - certamente non indolore ma anche frutto di profonde riflessioni, legate alla necessità di una nuova e più incisiva scossa che la politica deve dare a tutto il Paese".

Categoria:



Pubblicità