Identificato

Avola, il cadavere di un uomo alla Loggia

Avola, il cadavere di un uomo nelle acque della Loggia
Dall'ispezione cadaverica non sarebbero emerse lesioni riconducibili ad armi da fuoco o da taglio

Ha un nome e un cognome il corpo senza vita di un uomo, trovato, senza alcun vestito indosso, ieri mattina nelle acque del litorale di Avola, antistanti la Loggia. Si tratta di Carmelo Fiorito, 71enne di Adrano, residente ad Avola da poco tempo. Ritrovati anche i suoi vestiti su una spiaggia non molto distante. Il cadavere è stato avvistato da un passate e da alcuni bagnanti che hanno avvisato immediatamente la Polizia.
Sul posto sono intervenuti la Capitaneria di Porto e gli agenti del Commissariato. Dall'ispezione cadaverica, effettuata dal medico legale Francesco Coco, non sono stati rilevati segni riconducibili a lesioni causate da arma da fuoco o da armi da taglio. I segni rilevati sarebbero compatibili con possibili ferite superficiali causate dagli scogli. Il corpo è stato identificato, ma sembrerebbe appartenere ad un uomo dell'apparente età di 60 anni.

Categoria: