sui social

Siracusa, il sindaco Italia: "Più posti letto in rianimazione e più tamponi. Attivata colletta alimentare per le famiglie in difficoltà"

Siracusa, il sindaco Italia: "Più posti letto in rianimazione e più tamponi. Attivata colletta alimentare per le famiglie in difficoltà"
All'interno dell'Ospedale Umberto I di Siracusa attivato un laboratorio per i tamponi

Autorizzato l'Ospedale Umberto I di Siracusa a fare i tamponi per l'emergenza Coronavirus. La notizia arrivata dall'assessore regionale della Sanità è stata diffusa dal primo cittadino, Francesco Italia, tramite i canali social.
Si tratta di un passaggio necessario per poter effettuare un numero più alto di tamponi. La misura si inserisce in un piano di potenziamento più ampio che comprende anche l'ampliamento dei posti letto in Rianimazione.
"La Regione autorizza l’attivazione di un laboratorio all’ospedale Umberto I di Siracusa per le procedure diagnostiche di Covid-19, aggiungendosi ai laboratori “satelliti” che si avviano ad affiancare le strutture centrali di Palermo e Catania, assieme ai laboratori privati accreditati secondo le procedure dell’avviso del 23 marzo pubblicato dal Dipartimento regionale per le attività sanitarie" - spiega Rossana Cannata, deputata regionale di Fratelli d’Italia.
Nella sua diretta Facebook di oggi pomeriggio, Italia ha parlato anche della situazione dal punto di vista economico, annunciando che la Giunta, insieme al Commissario che sostituisce il Consiglio comunale, sta lavorando ad una serie di provvedimenti da mettere in atto a seguito di modifiche al bilancio.
Particolare attenzione è stata data alle famiglie che versano in condizioni di disagi economici.
Per andare incontro a loro, è stata attivata la Colletta alimentare: chiunque si recherà al supermercato potrà acquistare anche un solo prodotto da devolvere in beneficienza.
Oltre 4mila i controlli su strada, tante le denunce per coloro che non rispettano il contenimento sanitario.

Categoria:



Pubblicità