decreto io resto a casa

Siracusa, passeggiate, gratta e vinci e gite: denunce nella zona nord della provincia

Siracusa e provincia, passeggiate, gratta e vinci e gite: denunce nella zona nord della provincia
Alcuni giovani, tra cui alcuni minorenni, sono stati trovati in una piazza di Augusta mentre dialogavano tra loro ed ancora, altri, sono stati sorpresi a circolare fuori dai Comuni di rispettiva residenza.

Ancora casi di gente che circola nelle città siracusane senza un valido motivo, disattendendo le disposizioni del ministero per fronteggiare l'emergenza Coronavirus.
Intensi i controlli dei Carabinieri che segnalano casi di superficialità tra i comuni di Augusta, Melilli, Carlentini, Francofonte e Sortino.
C'è chi va a comprare il gratta e vinci, c'è chi dice di essere di ritorno dal supermercato (seppure sprovvisto di buste con generi alimentari), oppure gente che si sposta in auto a gruppo.
Alcuni giovani, tra cui alcuni minorenni, sono stati trovati in una piazza di Augusta mentre dialogavano tra loro ed ancora, altri, sono stati sorpresi a circolare fuori dai Comuni di rispettiva residenza.
I Carabinieri, oltre a perseguire i comportamenti illeciti, continuano giornalmente a sensibilizzare la cittadinanza sul rispetto del citato Decreto, ricordando che gli unici spostamenti devono essere determinati da “comprovate esigenze lavorative”, “situazioni di necessità”, “motivi di salute” o il “rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza”.

Categoria:



Pubblicità