la sentenza

Siracusa, igiene urbana: per la gara ponte il Cga dà ragione al Comune

Siracusa, gara ponte per il servizio di igiene urbana: il Cga dà ragione al Comune
E' stata giudicata legittima l'adozione del criterio dell’offerta più bassa

Il Cga di Palermo dà ragione al Comune di Siracusa con riferimento alla gara-ponte della durata di sei mesi per il servizio di igiene urbana.
I giudici del Consiglio di giustizia amministrativa hanno sconfessato i colleghi del Tar che avevano accolto il ricorso dell’Igm, arrivata seconda dietro la Tekra, ritenendo illegittimo il criterio del prezzo più basso.
Il Cga ha riconosciuto la correttezza della condotta dell'amministrazione comunale che aveva predisposto quella gara con l'intento di assicurare la continuità del servizio e scongiurare un’emergenza sanitaria. E' stata giudicata legittima, pertanto, l'adozione del criterio dell’offerta più bassa che garantiva tempi più rapidi.

Categoria:


Pubblicità