rito abbreviato

Siracusa, morte Licia Gioia: nuova audizione dei consulenti del Gup che confermano l'ipotesi del suicidio

Siracusa, morte Licia Gioia: nuova audizione dei consulenti del Gup che confermano l'ipotesi del suicidio
Il medico legale Raffino ha relazionato sulla provenienza delle micro gocce di sangue rilevate nel palmo della mano destra di Licia Gioia

Nuova udienza nel processo per la morte del maresciallo dei Carabinieri Licia Gioia, avvenuta la notte del 28 febbraio del 2017 nella villetta di contrada Isola, dove la donna viveva insieme al marito, il poliziotto Francesco Ferrari. Quest'ultimo è indagato per omicidio volontario, ma ha sempre dichiarato che sarebbe stata la moglie, in preda ad una crisi nervosa, a togliersi la vita e di essere intervenuto solo per cercare di disarmarla.
L'accusa e i familiari di Licia Gioia, invece, hanno sempre sostenuto che la sottufficiale sia stata uccisa dal marito al culmine di una lite accesa.

Questa mattina sono stati nuovamente sentiti in aula i periti del Gup, l'esperto di balistica Felice Nunziata e il medico legale Cataldo Raffino, chiamati a rispondere, su richiesta del Pm, Gaetano Bono, sulla provenienza delle micro gocce di sangue rilevate nel palmo della mano destra di Licia Gioia.
E' stato Raffino, in particolare, a spiegare scientificamente la traiettoria delle micro gocce che dalla testa, a schizzo, hanno raggiunto il palmo della mano di Licia Gioia. Il medico legale ha anche prodotto delle foto di altri casi di suicidio, a riscontro della sua tesi, che sono state acquisite dal Gup.
Dal Pm è arrivata la richiesta di altre due perizie, una sulla maglietta indossata da Ferrari quella notte, che presentava schizzi di sangue sulla parte anteriore sinistra e sul pollice dalla mano sinistra del sottufficiale dei carabinieri. Entrambe le richieste, con il parere contrario del difensore di Ferrari, l'avvocato Rametta, sono state respinte dal Gup, Palmeri.
Quindi l'udienza è stata aggiornata al 26 marzo alle 12 per sentire le parti, l'avvocato dei familiari di Licia Gioia, il difensore di Ferrari, e il Pm, Bono.

Categoria: