nei giorni scorsi

Priolo Gargallo, urbanizzazione nelle contrade Ex Feudo e Sterna Vecchia: l'Amministrazione incontra la Sovrintendenza

Priolo Gargallo, opere di urbanizzazione nelle contrade Ex Feudo e Sterna Vecchia: l'Amministrazione incontra la Sovrintendenza
L'argomento approderà in una seduta congiunta della 1° e 3° Commissione consiliare, che si terrà nella mattinata del 20 gennaio

Vincoli e possibilità di realizzare opere di urbanizzazione primaria nelle contrade Ex Feudo e Sterna Vecchia, a Priolo Gargallo.
Questo l'argomento trattato, nei giorni scorsi, ha tra la Sovrintendenza, il sindaco, Pippo Gianni, l’Assessore ai Lavori Pubblici, Tonino Margagliotti e il Presidente del Consiglio, Alessandro Biamonte, e il Deputato regionale Giorgio Pasqua

“La richiesta di Pasqua di attuare interventi quali fognatura e rete idrica - ha continuato il primo cittadino – è inapplicabile, in quanto in contrasto con l’attuale Piano Regolatore Generale. Si potrà procedere solo in caso di revisione ed entrata in vigore del nuovo strumento urbanistico”.

“L’auspicio – ha detto l’Assessore Margagliotti - è che l’incontro con la Soprintendenza ci metta nelle condizioni di realizzare intanto strade e illuminazione pubblica. Nostro intento è anche quello di riqualificare le contrade Talà e San Focà alto”.

Il Presidente del Consiglio comunale, Alessandro Biamonte, ha detto che “garantire le opere di urbanizzazione in quella zona è priorità di tutta l’Amministrazione. La richiesta dell’on. Pasqua - ha continuato Biamonte - risulta però impossibile, essendo in contrasto con l’attuale strumento urbanistico”.
L'argomento approderà in una seduta congiunta della 1° e 3° Commissione consiliare, che si terrà nella mattinata del 20 gennaio

Categoria: