viabilità

Siracusa, senso unico in via Luigi Monti: al via la raccolta firme dei residenti con proposte alternative

Siracusa, senso unico in via Luigi Monti: al via la raccolta firme dei residenti con proposte alternative
Tre le proposte sul tavolo che mirano tutte al ritorno al doppio senso di marcia ma con modalità diverse

I residenti di via Luigi Monti, alla Pizzuta, si mobilitano dopo l'entrata in vigore del senso unico di marcia in via Luigi Monti, alla Pizzuta.
Un senso unico, che, a parere di molti, non sarebbe la soluzione ideale per coloro che in quella zona vivono e che, pur non essendo contrari, in linea di principio, a provvedimenti mirati a decongestionare il traffico veicolare e a mantenere condizioni di sicurezza maggiori vista la presenza dei licei Gargallo ed Einaudi”, non credono che l'istituzione del senso unico sia la soluzione migliore.
Da oggi parte la raccolta firme porta a porta con i moduli che saranno consegnati anche agli amministratori di condominio.

"Diciamo che - dichiara Francesco Burgio del M5S, coinvolto nell'iniziativa della raccolta firme dai residenti - per garantire la sicurezza dei cittadini della zona così come per tutti gli altri che la attraversano, bisognerebbe pensare in primis alla realizzazione di marciapiedi e all'attivazione dell'illuminazione pubblica. In ogni caso noi non siamo contro il senso unico a prescindere, ma abbiamo pensato a tre possibili soluzioni alternative, che saranno illustrate ai residenti della zona. Nel caso in cui la raccolta firme dovesse raggiungere numeri importanti, la questione sarà sottoposta all'attenzione del sindaco Italia e dell'assessore Fontana".

Le tre proposte mirano tutte al ritorno al doppio senso di marcia ma con modalità diverse: la prima prevede la presenza di vigili urbani negli orari di entrata e uscita dalle due scuole, la seconda restringe il senso unico solo nella fascia oraria 7-15 durante la quale c'è la presenza degli studenti nei due istituti; la terza prevede la proposta da sottoporre ai due dirigenti scolastici di sfalsare di 15 minuti gli orari di ingresso e uscita dei rispettivi studenti.

Categoria: