tra v.le Scala Greca e tribunale

Siracusa, è nato il Bosco delle Troiane: cominciata la messa a dimora di 1.000 piantine di leccio

Siracusa, è nato il Bosco delle Troiane: cominciata la messa a dimora di 1.000 piantine di leccio
Questa iniziativa è il primo tassello di un progetto più ampio di forestazione urbana denominato “Boschi in città”, che prevede la piantumazione, nei prossimi anni, di oltre 6 mila alberi nel centro abitato

Il Bosco delle Troiane da oggi è una realtà. Questa mattina, nell'area tra viale Scala Greca e il tribunale è cominciata la messa a dimora di 1.000 piantine di leccio, realizzando il lungo percorso che ha unito nei mesi scorsi il Friuli Venezia Giulia e la Sicilia attraverso il progetto scenico pensato dall’architetto Stefano Boeri e dal suo studio per lo spettacolo Le Troiane, messo in scena dalla Fondazione Inda nella Stagione 2019 al Teatro Greco. Il primo leccio è stato simbolicamente piantumato dal sindaco Francesco Italia e dal Sovrintendente dell'Inda, Antonio Calbi. Presente l'architetto Stefano Boeri e il baby sindaco di Siracusa, Leonardo Tiralongo.

Questa iniziativa è il primo tassello di un progetto più ampio di forestazione urbana denominato “Boschi in città”, che prevede la piantumazione, nei prossimi anni, di oltre 6 mila alberi nel centro abitato, nel rispetto di quanto indicato nella legge 10 del 2013: piantare un nuovo albero per ogni bimbo nato o adottato. Il Comune di Siracusa ha aderito all’iniziativa proposta dal comitato “Aria nuova”.
La Fondazione Inda, nel corso della Stagione 2019, ad ogni replica delle Troiane, lo spettacolo diretto da Muriel Mayette-Holtz, ha consegnato a un bambino o una bambina presente in teatro, una piantina di leccio, come segno di rinascita e speranza per l’ambiente e il pianeta. Per la prima volta al mondo uno spettacolo lascia in eredità un polmone verde alla città che ha ospitato la messa in scena.

Categoria: