in 10 anni

Siracusa, medici a confronto: diminuisce la mortalità per malattie del fegato

Siracusa, medici a confronto: diminuisce la mortalità per malattie del fegato
A Siracusa sono arrivati cinquanta esperti provenienti da tutta la Sicilia, ma anche dal resto d’Italia, si sono confrontati nell’arco di sette sessioni,

Negli ultimi dieci anni in Sicilia la mortalità per malattie del fegato è drasticamente diminuita. Questo, e altro, al centro della iunione annuale di Grecas, il Gruppo Epatologico Clinico Associativo Siciliano, che si è svolta nelle sale del Grand Hotel Villa Politi di Siracusa, il 6 e 7 dicembre.
Il risultato merito dei circa 14mila trattamenti con i nuovi farmaci ad azione antivirale diretta per l’epatite C, che hanno guarito i pazienti dei centri della rete Sicilia Hcv, ma anche dei miglioramenti della gestione della ipertensione portale e delle complicanze della cirrosi.
A Siracusa sono arrivati cinquanta esperti provenienti da tutta la Sicilia, ma anche dal resto d’Italia, si sono confrontati nell’arco di sette sessioni, tra letture e tavole rotonde, su tutte le novità in campo di diagnostica e cura delle malattie del fegato.

Infine, durante l’assemblea dei soci è stato rinnovato il Consiglio direttivo di Grecas. Nuovo presidente è Marco Distefano, dirigente medico dell’Unità operativa complessa di Malattie infettive dell’Asp 8 di Siracusa. Gli altri eletti nel Consiglio sono: Vincenza Calvaruso e Mario Fiorello di Palermo; Maria Rita Cannavò e Carmelo Virgillito di Catania; Gaia Caccamo di Messina e Mauro Sapienza di Enna.



Pubblicità