in provincia di Udine

Strangolò la sua fidanzata, dopo la conferma della condanna si è suicidato

Strangolò la sua fidanzata, dopo la conferma della condanna si è suicidato
L'omicidio il 31 luglio del 2017

Lo scorso venerdì era stata confermata la sua condanna a 30 anni di carcere per aver ucciso la sua fidanzata Nadia Orlando, ma ieri sera è stato trovato senza vita nel giardino dell'abitazione dove era agli arresti domiciliari. Francesco Mazzega è stato riconosciuto colpevole di aver strangolato il 31 luglio 2017 la fidanzata 21enne. Il delitto avvenne in auto, sul greto del fiume Tagliamento a pochi passi da casa della vittima, in provincia di Udine.
"Non merito perdono. Ho paura anche a chiederlo", aveva detto in aula l'omicida.

Categoria: