domani la consegna

Via al restauro della chiesetta di Marzamemi, sarà Museo del Mare

Al via il restauro della chiesetta sconsacrata di Marzamemi, diventerà Museo del Mare
Derubata in passato di ogni ornamento barocco, nel 2001 fu sottoposta a vincolo monumentale e dopo gli interventi entrerà nel circuito dei siti museali siciliani

Pronti a partire i lavori per il restauro della chiesetta sconsacrata di San Francesco di Paola di Marzamemi.
La consegna all’impresa “Cavarra Vincenzo” di Noto, che se li è aggiudicati, è prevista per domani mercoledì 27 novembre. Finanziato con seicentomila euro del “Fondo di sviluppo e coesione 2014/2020-Patto per la Sicilia”, l’intervento, gestito dalla soprintendenza dei Beni culturali di Siracusa servirà, oltre che a consolidare le strutture murarie e a ridare vita alle decorazioni interne, anche ad adeguare i locali per l’allestimento di una sala espositiva di reperti di archeologia subacquea. Previsto anche il recupero degli altari laterali mentre sul prospetto principale sarà eseguito il restauro delle parti in pietra arenaria.

“Un progetto – evidenzia il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci – caro al compianto assessore Sebastiano Tusa: è stato lui, infatti, a propormi di trasformarla in un Museo del mare proprio per la sua vicinanza con la Tonnara di Marzamemi, anch’essa da restaurare in modo da rendere ancora più prezioso questo suggestivo borgo marinaro".

Derubata in passato di ogni ornamento barocco, la chiesa di San Francesco di Paola, che nel 2001 fu sottoposta a vincolo monumentale, si appresta dunque a entrare nel circuito dei siti museali dell’Isola.

"Sarebbe poi doveroso - dice Salvo Sorbello - intitolare a Gerhard Kapitän la struttura museale che nascerà. Ho già scritto alla Soprintendente per chiederle di ricordare l’archeologo tedesco, autentico pioniere delle ricerche di questi reperti anche nel mare dell’estremo sud-est siciliano e che è vissuto a Siracusa e qui scomparso nel 2011."

Categoria: