Per la città che vorrei

Siracusa, Festival dell'educazione: successo per l'iniziativa “Io leggo perché…”

Siracusa, Festival dell'educazione: successo per l'iniziativa “Io leggo perché…”
Tra i saluti, quelli dell’on. Bruno Marziano: “L’augurio è che possa cambiare la coscienza collettiva - ha rilevato - perché cambino i giovani, la loro cultura e il loro sapere”.

Gli studenti di alcuni istituti comprensivi e superiori di Siracusa sono stati i veri, grandi protagonisti dell’evento organizzato a Villa Reimann dall’associazione “Per la città che vorrei” con il partner Cirs (Comitato italiano reinserimento sociale), nell’ambito della seconda edizione del Festival dell’Educazione sulle orme di Pino Pennisi. Ed è stata una giornata di impegno e di riflessione, arricchita dalle note e dai versi con cui i ragazzi hanno partecipato alla manifestazione intitolata “Io leggo perché…”. Dalla Costituzione italiana all’educazione alla bellezza, passando per il rispetto delle regole nello sport e in classe, tanti gli argomenti affrontati dai ragazzi degli istituti Vittorini, Chindemi, Insolera, Fermi, Cirs ed Elaborando, nei loro lavorati ispirati al tema della legalità.
Tra i saluti, quelli dell’on. Bruno Marziano: “L’augurio è che possa cambiare la coscienza collettiva - ha rilevato - perché cambino i giovani, la loro cultura e il loro sapere”.

Categoria: