dal gup

Nel Siracusano, faceva prostituire i figli per denaro: rinviata a giudizio la madre e due uomini

Nel Siracusano, faceva prostituire i figli per denaro: rinviata a giudizio la madre e due uomini
Le violenze sessuali si sarebbero consumate quando i bambini avevano 3, 4 e 7 anni

Sono stati rinviati a giudizio, dal gup del tribunale di Siracusa, tre persone per abusi sessuali su tre minori.

Secondo quanto emerso dalle indagini, la madre, disoccupata, avrebbe fatto prostituire abitualmente i tre figli in cambio di denaro. Le violenze sessuali si sarebbero consumate nell’abitazione della donna e in un garage nella disponibilità della donna, che si trova in un comune della zona nord della provincia di Siracusa, tra il 2014, quando i bambini avevano 3, 4 e 7 anni, e il mese di ottobre 2016, quando i bambini sono stati sottratti alla potestà genitoriale della madre.

Poi, nel novembre del 2018, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Catania, su richiesta della Procura etnea nei confronti della madre, di un Carabiniere in servizio nel Comune in cui i fatti si sono svolti, e nei confronti del consuocero della donna, ritenuti responsabili, a vario titolo, di induzione alla prostituzione minorile e violenza sessuale continuata in concorso aggravata in danno di minori.

Categoria: