stamattina in conferenza

Siracusa, il Procuratore aggiunto Scavone traccia il bilancio di 10 mesi: "Riportati i valori giudiziari in primo piano". VIDEOINTERVISTA

Siracusa, il Procuratore aggiunto Scavone traccia il bilancio di 10 mesi: "Riportati i valori giudiziari in primo piano". VIDEOINTERVISTA
I dati confermano il buon operato della Procura con un numero di misure cautelari che sono passati da 19 nel 2013 a 83 nel 2018.

"Riportati i valori giudiziari in primo piano". Su questo concetto ha battuto tanto, stamattina, in sede di conferenza stampa, il Procuratore aggiunto della Repubblica, Fabio Scavone, parlando del suo operato negli ultimi 10 mesi di reggenza dell'Ufficio di Procura. Un periodo complicato perchè subito dopo lo scoppi dello scandalo Sistema Siracusa che sicuramente ha gravato non solo sull'immagine della città, ma anche sulla fiducia e sull'atmosfera che regnava dentro il Palazzo di giustizia.
"E' stato un processo non solo di rigenerazione mentale, ma anche esterno che passa per la ristrutturazione della sede" - ha aggiunto Scavone - "Ma la battaglia penso sia stata vinta in termini di entusiasmo e risultati raggiunti. Importante la collaborazione con le altre istituzioni, in quest'ottica è stata rinnovata la convenzione con Polizia municipale, Capitaneria di Porto, Asp e Polizia finanziaria".
I dati confermano il buon operato della Procura con un numero di misure cautelari che sono passati da 19 nel 2013 a 83 nel 2018.
Ma il punto sul quale ha puntato molto Scavone è stato il gioco di squadra che si è creato subito dopo l'insediamento, durante il periodo del "day after", così come lo stesso Scavone lo ha definito.
Tanti gli argomenti toccati tra cui il rapporto tra Procura e zona industriale, con l'operazione Fly che ha messo delle prescrizioni nell'inquinamento ambientale e messo in atto analisi sullo smaltimento per quanto riguarda l'Ias.
"Si sta lavorando sulla responsabilità delle patologie sviluppate nella zona industriale" - ha spiegato a questo proposito.
Svuotate le indagini che hanno portato alla cronaca Siracusa come comune più indagato d'Italia. "In questi 10 mesi sicuramente non sono state fatte indagini spot" - ha detto Scavone.

Poche parole sugli sbarchi perchè ritenuti finiti, almeno nel porto di Augusta dove l'Hub è stato smantellato.
Sempre nell'ambito della riqualificazione della sede, è stata inaugurata la biblioteca intitolata ai martiri della giustizia.
Intanto, di attende l'arrivo di Sabrina Gambino Procuratore di Siracusa.

Categoria: