Le dichiarazioni

Migranti, è botta e risposta tra Viminale e Ministero della Difesa

Migranti, è botta e risposta tra Viminale e Ministero della Difesa
E' scontro

Botta e risposta tra il ministro della Difesa e quello dell'Interno sulla vicenda della nave Alex attraccata nel porto di Lampedusa.

"Da giorni abbiamo offerto supporto al Viminale sulla situazione di queste ore e il Viminale lo ha respinto, in più di una occasione" affermano fonti della Difesa con riferimento alle dichiarazioni del vicepremier Matteo Salvini. “In riferimento alla replica del Viminale, si precisa che il supporto offerto riguardava il trasporto dei migranti a Malta. Se il Viminale avesse accettato, i migranti sarebbero già a Malta. È un mistero anche per noi il rifiuto espresso dal Viminale”. Così fonti della Difesa. "Basta attacchi ai militari. Esigiamo rispetto”. Così fonti della Difesa. “Forse al Viminale non sanno come funzionano le cose, non sanno che gli Stati maggiori si relazionano con tutte le articolazioni dello Stato, incluso il Viminale stesso... Quanto riportato in queste ore ci sorprende, siamo alla mitologia. Lo ripetiamo: esigiamo rispetto per i nostri militari”, aggiungono.

"In riferimento alle fonti della DIfesa che sostengono di aver offerto supporto al Viminale, ottenendo risposta negativa, si segnala che il supporto è necessario per bloccare le navi che vogliono portare i clandestini in Italia e non per aiutarle nel trasporto". E' quanto affermano fonti del Viminale.

Categoria: