la proposta

Priolo, trasformare il Ciapi in centro di eccellenza per le nuove tecnologie: si allarga il fronte dei 'Sì'

Priolo, trasformare il Ciapi in centro di eccellenza per le nuove tecnologie: si allarga il fronte dei 'Sì'
Dopo Anci Sicilia e l'appoggio di alcuni Comuni arriva anche il sostegno della deputata regionale Daniela Ternullo

"La Sicilia deve riuscire a guardare avanti nello sviluppo sostenibile e nell’innovazione tecnologica". Così la deputata regionale, Daniela Ternullo, annuncia di voler sostenere la proposta del consigliere comunale di Priolo Gargallo, Alessandro Biamonte, che consiste nel trasformare il Ciapi in centro di eccellenza per le nuove Tecnologie.
Insieme alla Ternullo, a dire sì al progetto anche Anci Sicilia, con il forte sostegno del vice presidente Paolo Amenta, ma anche i Comuni di Augusta, Canicattini Bagni, Buscemi e Palazzolo Acreide.

"Risulta fondamentale avere un’idea di sviluppo della nostra provincia e la creazione di un centro di ricerca e di applicazione delle nuove tecnologie, in particolar modo nel campo delle energie rinnovabili, che preveda la formazione di nuove figure e la riqualificazione delle tantissime persone che hanno perso il lavoro, penso che sia un’ottima idea per mettere in moto meccanismi virtuosi e lungimiranti. - dichiara Ternullo - La Sicilia deve guardare avanti nello sviluppo sostenibile e nell’innovazione tecnologica, offrendo ai suoi giovani e a quanti hanno perso il lavoro l’opportunità di formarsi e qualificarsi per questa grande sfida che l’Europa ci indica, un nuovo percorso di sostenibilità sulle rinnovabili e sull’efficienza energetica alla luce anche degli obiettivi energetici e climatici del 2030 che ci chiamano alla riduzione del 40% di CO2."

Categoria: