politica

Porti chiusi, dopo gli sbarchi è scontro Lega-M5s

L'attenzione di Salvini si è focalizzata sulla Mare Jonio. "Non entrerà a Lampedusa da nave libera"

Incassati tre sbarchi di migranti in un giorno nonostante la sua linea dei "porti chiusi", il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, reagisce. Prende carta e penna e scrive al premier Giuseppe Conte ed al ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi per sollecitare "un salto di qualità" sui rimpatri. In sostanza, per chiedere nuovi accordi bilaterali ("che non sono di mia competenza") con i Paesi di origine degli stranieri che siano condizionati all'accettazione di una quota di migranti irregolarmente presenti in Italia. Secca la replica M5S: "Non faccia lo gnorri e si prenda le responsabilità invece di coprire i suoi fallimenti: i rimpatri sono di sua competenza".
L'attenzione di Salvini si è focalizzata sulla Mare Jonio. "Non entrerà a Lampedusa da nave libera", ha annunciato in mattinata, "senza portare via il lavoro ai magistrati".

Categoria: