ordinanza

Noto, ruba carte di credito e bancomat e preleva denaro: arrestato

Noto, ruba carte di credito e bancomat e preleva denaro: arrestato
Nei quattro episodi contestati D'Amico ha prelevato in più tranche rispettivamente 1000 euro, 750 euro, 500 euro e 1950 euro

E' ritenuto l'autore di 4 furti di carte di credito e bancomat rubati da auto lasciate aperte dai proprietari all’interno di abitazioni rurali. Con le tessere avrebbe prelevato denaro da sportelli bancomat di Canicattini Bagni, Cassibile e Floridia per diverse migliaia di euro. Ma l’esame delle telecamere degli istituti di credito e delle vie adiacenti, hanno portato gli investigatori dei Carabinieri a Giuseppe D'Amico, 37 anni, di Noto.

L'uomo è stato arrestato dai Carabinieri di Siracusa, su delega della Procura della Repubblica, in esecuzione di un’ordinanza applicativa di misura cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Siracusa, con l'accusa di furto aggravato, ricettazione ed indebito utilizzo di carte di pagamento/credito. I militari si sono avvalsi sia di metodi tradizionali che di supporti tecnici come l’esame di filmati di video sorveglianza. Nei quattro episodi contestati D'Amico ha prelevato in più tranche rispettivamente 1000 euro, 750 euro, 500 euro e 1950 euro. Per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari. I Carabinieri consigliano ai cittadini, di non custodire mai il pin della carta di debito/credito assieme alla carta stessa, neppure in forma mascherata con l’aggiunta di zeri o altre cifre, ciò al fine di rendere più difficile la possibilità di prelevare denaro da carte rubate o smarrite.

Categoria: