Casa vacanze

Casa vacanze: proteggerla al meglio nei momenti di assenza

Casa vacanze: proteggerla al meglio nei momenti di assenza

Con la giusta congiuntura di mercato sono stati sempre di più gli italiani che hanno deciso di comprare una seconda casa, dato anche il continuo calo nei prezzi degli immobili. Una volta acquistata però, rimane pur sempre la preoccupazione di come riuscire a difenderla da possibili furti, così come anche da eventuali incidenti e pericolose dimenticanze. Ecco perché oggi vedremo quali sono i metodi migliori per proteggere il proprio investimento.
 
Stipulare un’assicurazione
 
Difendere la propria casa vacanze è un qualcosa che deve essere programmato a 360°, e che preveda quindi che alcune cose possano sfuggire al nostro controllo. Per questo, e per riuscire dunque a metterci al riparo da qualsiasi cosa possa accadere all’immobile, la prima cosa da fare è stipulare una polizza casa che la protegga a tutto tondo, in modo da sentirvi sempre al sicuro.
 
Farsi aiutare dai vicini
 
Mai sottovalutare una risorsa così preziosa come il vicinato, che può sempre aggiungere molti occhi vigili a protezione della vostra abitazione. Un vicino attento, infatti, può capire immediatamente se c’è il pericolo di effrazione, perché dalla sua posizione avvantaggiata è più semplice accorgersi di eventuali movimenti sospetti. Questa persona vi potrebbe anche aiutare poi a tenere in ordine l’entrata dell’abitazione e a prendere la posta in modo che non si accumuli, dimostrando che la casa è abitata.
 
Attenzione ad acqua e gas
 
Il terzo consiglio è di fare sempre attenzione quando si tratta della chiusura di acqua e gas una volta che si è finita la vacanza. È ovvio che stavolta non si parla di ladri ma di possibili incidenti disastrosi, perché i danni alla casa possono provenire non solo dall’esterno ma anche dalle nostre dimenticanze. Di conseguenza, è sempre necessario prendere certe precauzioni prima di andarcene.
 
Gestire le luci con un timer
 
Un tempo si era soliti lasciare accese le luci in casa per far intuire ai ladri la presunta presenza di qualcuno, ma questo comportava enormi sprechi energetici. Oggi però, per fortuna, c’è la tecnologia che gioca a nostro favore: basta infatti installare un timer in grado di gestire le luci e di accenderle o spegnerle in determinati orari. Questo non solo vi consentirà di risparmiare in bolletta, ma renderà anche più credibile la vostra messinscena.
 
Attenzione a porte e finestre
 
I ladri sono già abili, dunque che bisogno c’è di stendergli un tappeto rosso? L’attenzione alla chiusura delle porte e delle finestre spesso può sembrare scontata, ma non lo è per niente: magari perché ci distraiamo pensando ad altro e alla fine dimentichiamo proprio le regole più essenziali. Chiaramente la chiusura degli infissi è utile non solo contro i ladri, ma anche contro le intemperie.
 
Evitare le ingenuità
 
Certe piccole ingenuità possono rivelarsi fatali, come il dimenticarsi le chiavi nella toppa, oppure il fidarsi eccessivamente della privacy dei social, pubblicando foto che ci ritraggono lontani da casa. Anche il nascondere i preziosi in camera da letto, nei cassetti e in altri luoghi del genere non è sicuro, perché i ladri oramai conoscono perfettamente questa tendenza e sanno benissimo quali sono i posti in cui andare a cercare: piuttosto, è meglio investire dei soldi e installare una cassaforte.
 
Proteggere la propria seconda casa è una questione di tante piccole accortezze, spesso nemmeno dispendiose ma che possono davvero fare la differenza nel proteggere il vostro investimento.