migranti

Siracusa, Sea Watch: il ministro Salvini indagato per sequestro di persona

Siracusa, Sea Watch: il ministro Salvini indagato per sequestro di persona
A renderlo noto è stato lo stesso Salvini oggi a Monza, spiegando che il procuratore Carmelo Zuccaro ha presentato una "contestuale richiesta di archiviazione".

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini è stato di nuovo iscritto nel registro degli indagati per il reato di "sequestro di persona". I fatti contestati sarebbero stati commessi a Siracusa dal 24 al 30 gennaio 2019 quando la nave Sea Watch rimase alla fonda della Baia di Santa Panagia con 47 migranti a bordo.
A renderlo noto è stato lo stesso Salvini oggi a Monza, spiegando che il procuratore Carmelo Zuccaro ha presentato una "contestuale richiesta di archiviazione". Anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, e i ministri del Lavoro Luigi Di Maio e delle Infrastrutture Danilo Toninelli sono iscritti nel registro degli indagati. La pronuncia sulla loro posizione arriverà entro novanta giorni.
Dopo l'invio di tutti gli atti da Roma alla Procura di Siracusa, a marzo scorso, questi sono poi stati trasmessi a Catania. Il procuratore reggente Fabio Scavone spiegò che il suo ufficio non aveva aperto alcun fascicolo sulla vicenda perché la competenza era della Procura distrettuale del capoluogo etneo.

Categoria:

 

 




style="display:block"
data-ad-format="autorelaxed"
data-ad-client="ca-pub-8073995366034044"
data-ad-slot="7039992162">